domenica 20 marzo 2016

Disgelo dolomitico 2016

Sabato 19 marzo. Ci svegliamo con un sole meraviglioso, poi, prima di Venezia, troviamo una nebbia fredda, antipatica e umida. Bleah.
Per fortuna dopo Belluno c'è solo un sole meraviglioso.
Raggiungiamo Cortina, poi eccoci a salire al Passo Giau... la strada è quasi tutta a posto, solo un paio di tornanti, nell'ombra del bosco, sono ancora molto ghiacciati... piedoni a terra e ...si sale.
Il Rifugio del Giau è aperto: mangiamo all'aperto, sotto un sole caldo e meraviglioso, circondati da abbaglianti muri di neve candida... il Giau anche oggi dimostra di essere uno dei Passi più belli delle Alpi!!!
Il Passo Giau
Scendiamo dal Giau, ci godiamo i panorami fino al Colle di Santa Lucia, poi Arabba e la salita al Pordoi, dove le piste di sci sono ancora gremite di sciatori.
Fedaia
La temperatura cala rapidamente, ma prima di fermarci, ci godiamo anche i panorami del Passo Fedaia e del lago ovviamente ghiacciato e ricoperto di uno strato di soffice neve,
Troviamo una stanza a Canazei (pienissima di gente) all'Hotel Laurin "Siete i primi motoristi di quest'anno!" e nel freddo notturno della Val di Fassa, siamo felici di aver messo la Multi in garage.

Mattina meravigliosa a Canazei
Domenica 20 marzo: il sole è meraviglioso, ma la temperatura è davvero bassa. Ce la prendiamo comoda a colazione, ma alle 10 siamo ancora a -1°.
Evitiamo quindi di affrontare i passi più famosi: dopo il disgelo di ieri pomeriggio, con grandi rivoli di acqua sulla strada, la gelata notturna e le temperature rigide della mattina, non garantivano nulla di buono.
Scegliamo un itinerario più tranquillo: scendiamo per la valle, poi la Val di Fiemme e quindi la Valle dei Mocheni con il Passo Redebus... strada bella e meno trafficata, un po' di ghiaccio solo sul Redebus, ma comunque grandi panorami e gran relax.
Dopo Pergine Valsugana decidiamo di salire fino all'Altopiano di Asiago passando per il Passo di Vezzena.
Passo di Vezzena
Panino lassù, godendoci il sole... poi rientriamo (dopo aver comprato un po' di tosella fresca) scendendo dal Costo.
L'Altopiano innevato era davvero bello... adesso pianura, perdipiù un po' nebbiosa... vabbeh: torneremo presto :-) 
Ah: la Multistrada è meravigliosa. In ogni condizione. Unico difetto: com'era sulla Multi 1100, i parafanghi (soprattutto quello anteriore) non parafangano :-) :-) :-) ...e ci si inzacchera un bel po'. Per il resto: la miglior moto che io abbia mai avuto!!!
Piccolo ALBUM FOTOGRAFICO (36 foto) su Flickr: QUI ;-)
...circa 760 km a/r da Ravenna

1 commento:

Matteo Vianello ha detto...

Complimenti bel giro..... andare in moto con la neve ha sempre il suo fascino!