domenica 28 agosto 2016

Grossglockner 2016

Lo so: 25 Euro per entrare all'Alpenstrasse sono tanti. E so anche che ci sono tantissime strade gratuite e belle. Magari anche meno trafficate.
Però la Grossglockner Hochalpenstrasse, per me, è una sorta di parco-giochi per Motociclisti. Asfalto perfetto, percorso e tornanti creati apposta per erogare divertimento, per lasciarti cullare nel ritmo delle curve. E poi, in montagna, non è facile trovare una strada che ti consenta di sorpassare spesso e con sicurezza i mezzi più lenti.
I panorami offerti da questo lembo incantato di Alpi sono davvero splendidi: certo, al disgelo è ancora più bello, quando le montagne sono ammantate di bianco, mentre a fine agosto si scorge la pena dei ghiacciai in sofferenza da riscaldamento globale, e la troppo numerosa presenza umana (fatta di camperisti, automobilisti, motociclisti e ciclisti) rende davvero poco avventuroso essere qua (manco ci sono le cascate di ghiaccio ai bordi delle gallerie!)... ma non c'è nulla da fare: una volta all'anno sentiamo il bisogno di portare quassù la nostra moto.
Foto-ricordo con Frau Gertrude
Quest'anno era la prima volta per la Multistrada, la nostra terza Ducati. La Ducati più potente, comoda, facile, divertente, sicura che abbiamo mai avuto. Una grande moto, davvero: coinvolgente, bella, gustosa. Un bel giocattolone, adattissimo a godersi, appunto, quel parco-giochi per Motociclisti che è il Grossglockner.
E poi c'è il contorno. Il piacere di andare a trovare Frau Gertrude, che continua a gestire quella piccola bomboniera che è la sua Haus Kahn, con grazia e gentilezza davvero rare, che continua a farti delle colazioni indimenticabili, e che ti offre persino i sacchetti richiudibili per farti i panini per pranzo. Frau Gertrude è come la Panda: se non ci fosse, bisognerebbe inventarla ;-)
Il rientro ci offre poi occasioni di inventare itinerari ogni volta diversi. Anche quest'anno ne abbiamo approfittato per fermarci a Malga Fratte per comprare il burro ed il formaggio, ed abbiamo triangolato Dollach - Vezzana - Ravenna affontando alcune strade davvero belle (il Furcia, il Pordoi, il Manghen, la strada del Menador).
Insomma: anche la pratica Grossglockner 2016 è stata evasa. Appuntamento 2017, quindi ;-)
PICCOLO ALBUM FOTOGRAFIO (60 immagini) con le mappe dell'itinerario è pubblicato QUI su Flickr il sito di condivisione delle immagini di Yahoo.
Info: il sito web della Frühstückspension Haus Kahn di Frau Getrude è www.pension-kahn.at. Lei parla italiano, quindi è possibile contattarla anche telefonicamente per conoscere le disponibilità (le stanze sono davvero poche) ed eventualmente prenotare una stanza.
Un lampeggio!

2 commenti:

Anonimo ha detto...

O testina di cazzo, non eri te che rompevi le palle sulla pagina di fb del Gloss invitando tutti a disertare quel posto per la questione degli immigrati ?

Ahahhahahahaha che bella cosa la coerenza .........

Ma vai a fare in culo va ......

Gattostanco ha detto...

Toh, un (anonimo) simpaticone :-)
Sì, quando l'Austria ha minacciato di costruire un muro (o un reticolato) al confine con l'Italia, ho scritto che sarebbe stato gusto boicottare l'economia austriaca, almeno rinunciando a portare quattrini come turisti.
E lo avrei fatto... se l'Austria avesse spernacchiato Schengen ripristinando ai confini muri e controlli.
Ma non lo ha fatto. E non ha senso boicottare qualcuno senza motivo, o no, caro il mio (anonimo) amico.
Non dovrebbe essere così difficile capirlo, neppure per una mente mononeurica :-)
Gattostanco