domenica 24 gennaio 2016

Muraglione, vulcanetto della Busca e... la nuova Africa Twin

Domenica 24 gennaio: nonostante la bella giornata, in Appennino c'è ancora qualche traccia di neve... ...ma soprattutto tanto sale. Però non ci facciamo intimidire: una schiacciata al Muraglione, ed una bella partita di chiacchiere con gli appassionati che tradizionalmente si fermano Da Giovanni, è un richiamo al quale oggi non sappiamo proprio resistere.



Da Giovanni troviamo il buon amico Vittorio Minelli, di R&D Moto, che non ci pensa due volte ad offrirci la nuova Africa Twin per una breve (ma bella) prova proprio tra le curve del Muraglione


Devo dire che avevo sottovalutato il nuovo prodotto della Honda. L'ho invece trovato interessante: è una moto agile, leggera, ben frenata e con un motore che prende molto bene, sin da subito (ovvio che poi non gli si può chiedere più di tanto in allungo). E nonostante l'anteriore da 21 curva più che bene.
Anche il sound non male.
La posizione di guida è buona. Peccato la sella, che mi è sembrata decisamente duretta, per viaggiarci.
Altre due cose che proprio NON mi piacciono: solo un fanale anabbagliante (sguardo guercio, ma anche meno visibilità) ed il fatto che NON è dotata di gomme tubeless. Per una moto che dovrà fare mototurismo, due pecche importanti :-(
Anche Claudia ha contestato la posizione in sella: sella dura, un po' scivolosa in avanti e gambe un po' troppo piegate (almeno rispetto alla prefetta posizione offertale dalla Multistrada).


Credo di poter confermare che l'AT (anche al netto dell'antipatia per il marchio Honda) non sarebbe stata la moto che mi avrebbe fatto abbandonare il cardano (come lo è stata la Multi), ma è un buon prodotto. Forse venduto ad un prezzo un po' troppo alto...  ...ma, diciamocela tutta, la Multistrada è davvero un altro Pianeta :-)

Concludiamo la giornata godendoci qualche curva assolata della strada che va in direzione Tredozio, dove, a pochi chilometri dal Valico della Busca, si trova il 'vulcanetto'. Oltre all'emozione sempre viva data da questo inusuale fenomeno geologico, c'è il gusto di godersi un panorama davvero unico:



Nessun commento: